0 Condivisioni

Ridurre i consumi di energia elettrica e risparmiare in bolletta anche in estate non è solo un’opzione possibile, ma è doveroso sia in termini economici che ambientali.

Sai che è impensabile non consumare energia, tuttavia è possibile ridurre i consumi senza compromettere la qualità della tua vita.

Ti sembra una sfida difficile? Anche quest’anno, pensi che dovrai scegliere tra sudare per il caldo o per il pensiero che il climatizzatore acceso ti costerà caro? È la tua casa e dovresti viverla nel massimo comfort, senza tormenti.

Vediamo, insieme, cosa puoi fare per tagliare i costi e risparmiare energia elettrica anche nella stagione più calda dell’anno.

 

Risparmiare in bolletta è davvero possibile?

 

La risposta è “sì”. Puoi creare una piccola oasi felice in cui trovare il refrigerio dal torrido caldo estivo, e il dolce calore dai cui farti avvolgere in inverno. Sebbene ogni dispositivo presente in casa consumi energia tutto l’anno, bastano poche accortezze per evitare bollette troppo salate.

Dunque, non perdiamo tempo: ecco 3 consigli efficaci per risparmiare in bolletta da subito.

 

1) I gesti che ti fanno risparmiare energia tutto l’anno

 

L’illuminazione domestica e gli elettrodomestici sono i due fattori che gravano di più sul consumo di energia nelle abitazioni.

Utilizzare solo lampadine LED ti permette di abbassare i consumi fino al 75%, rispetto alle tradizionali lampadine a incandescenza. Inoltre, le lampade LED non generano calore e non contribuiscono a surriscaldare i locali.

Fai attenzione anche a tutti gli apparecchi in stand- by, perché consumano energia a tua insaputa. Per esempio, hai presente quel puntino rosso che staziona impassibile sulla tv spenta? Sta facendo lavorare il tuo contatore. Dunque, alla sera, quando vai a dormire, spegni completamente elettrodomestici, tv e altri dispositivi. Sono piccoli gesti quotidiani, che ti permetteranno di risparmiare.

Infine, scegli elettrodomestici in classe A+ o superiore. È vero, quando li compri spendi un po’ di più, ma il risparmio di corrente nel tempo è notevole.

Pensa al tuo frigorifero: è collegato alla rete elettrica 24 ore su 24, la differenza di classe energetica può far variare la bolletta anche di 60/80 euro all’anno.

 

2) Come risparmiare energia elettrica usando il climatizzatore con consapevolezza

 

Nella lotta contro il caldo torrido e l’afa, il climatizzatore diventa indispensabile. Ma, spesso, mentre si abbassa la temperatura in casa, la bolletta inizia a scottare. La domanda è: come puoi usare il climatizzatore senza sprechi e inutili rischi per la salute?

Gli sbalzi di temperatura tra interno ed esterno possono causare patologie respiratorie, soprattutto a bambini e anziani. È consigliabile impostare una temperatura di 5°C in meno rispetto a quella esterna, per stare bene e non rischiare un raffreddore in pieno luglio.

Inoltre, alcuni condizionatori sono dotati di motore inverter. Ovvero, sono progettati per regolare la velocità del motore adattandola al reale bisogno della temperatura interna. Consentono un risparmio fino al 30% e riducono le emissioni di anidride carbonica nell’ambiente.

Spesso, è sufficiente impostare la funzione di deumidificazione, per togliere quell’odiosa umidità nell’aria, che può farti percepire più caldo di quanto non ci sia. Dunque, se abbassi il livello di umidità nelle stanze, anche la sensazione di eccessivo calore se ne andrà.

Infine, per un funzionamento ottimale del climatizzatore, è necessaria una buona manutenzione. Purtroppo, hai sempre poco tempo e ricordarti di tutto è un’impresa, ma pulire i filtri del condizionatore è un’operazione semplice e veloce. Potrai respirare aria salubre in casa, aumentare la durata del tuo apparecchio e risparmiare in bolletta, perché funzionerà sempre al meglio delle sue caratteristiche.

Come vedi, godersi il fresco in estate, senza troppi rimorsi, è possibile. Se devi acquistare il condizionatore, ma non sai da che parte iniziare, questo articolo è perfetto per te: Come scegliere il condizionatore ideale per la tua casa.

 

risparmiare-in-bolletta-in-estate-consigli

Come risparmiare in bolletta anche in estate: alcuni consigli

 

3) Abbassa la temperatura dell’acqua sanitaria

 

Non tutti lo sanno, ma la temperatura dell’acqua sanitaria può essere regolata per l’estate e per l’inverno. Dunque, controlla la tua caldaia e assicurati che sia impostata la modalità estiva.

D’altronde, non ti servirà il riscaldamento in estate e non è necessario che esca l’acqua bollette dal rubinetto. Regola la manopola e imposta una temperatura dell’acqua più consona: ecco che potrai avere un notevole risparmio in bolletta anche d’estate.

Naturalmente, ricordati che, con l’arrivo dei primi freddi, e la voglia di una bella doccia calda, dovrai tornare a predisporre la caldaia nella modalità più adatta al periodo invernale.

 

Risparmiare in bolletta è possibile: scegli il fornitore luce e gas giusto per te

 

Dopo aver letto e messo in pratica i consigli che ti abbiamo dato, non ti resta che un ultimo passaggio fondamentale da fare: controllare se il contratto di luce e gas, che hai sottoscritto, è pensato su misura per i tuoi consumi.

Attivare un’offerta non adatta alle tue abitudini può far salire notevolmente il costo della bolletta, quindi dovresti valutare se è il caso di cambiare fornitore. Il mercato libero ti permette di valutare molte offerte e di scegliere quella che meglio risponde alle tue esigenze di consumo.

Il contratto di fornitura luce e gas dovrebbe essere come un vestito che calza a pennello: solo così potrai avere la garanzia di risparmiare in bolletta. Contattaci adesso, oppure guarda le nostre migliori offerte luce e gas per la casa. Assicurati un’estate piacevole e senza pensieri.

0 Condivisioni

scritto da

Alessandro Lerin

Blogger e copywriter, trasformo in concetti concreti ciò che interessa agli utenti. Supporto inoltre piccole e medie imprese che vogliono mettere in evidenza i propri punti di forza.

Comments

comments

Post Raccomandati