14 Condivisioni

Anche se hai a disposizione pochi giorni, visitare Barcellona è un’esperienza da fare almeno una volta nella vita.

Capoluogo della Catalogna, comunità autonoma situata nella parte nord-orientale della Spagna, Barcellona è una città unica nel suo genere, che sa abbinare antico e moderno, cosmopolitismo e tradizione, rappresentando un fulcro vivissimo per quanto riguarda arte, sport, attrazioni e luoghi colmi di fascino.

Visitarla in modo completo richiede, come minimo, una settimana: se, però, hai a disposizione solamente un weekend (o hai approfittato di un “ponte” per organizzare 3-4 giorni di ferie), devi per forza fare delle scelte: in questo articolo abbiamo raccolto 5 cose da vedere assolutamente a Barcellona…più qualche piccolo extra (per darti un itinerario il più vario possibile).

 

1) Sagrada Familia

 

Non possiamo che iniziare da qui, ovvero da quello che è forse il vero e proprio simbolo di Barcellona in tutto il mondo: la Sagrada Familia.

I lavori di questa basilica iniziarono ancora nel 1882 dall’architetto Francisco de Paula del Villar, ma dal 1883 fu Gaudì a prendere in carico il progetto, dedicandovi oltre quarant’anni della propria vita (fino al 1926, data della sua morte).

La Sagrada Familia non è ancora terminata (si stima che i lavori possano concludersi attorno al 2026), ma già da anni è diventata un luogo da visitare obbligatoriamente a Barcellona: dalla caratteristica facciata con le torri alle particolari decorazioni, dai giochi di luci e ombre al bosco, presente all’interno, fatto di colonne a forma di alberi.

Il fascino della Sagrada Familia si cela in un’infinità di dettagli: prenditi qualche ora, ma assicurati di visitarla come si deve. Ne vale davvero la pena!

 

2) Alla scoperta di Gaudì

 

A Barcellona, Anton Gaudì non ha lasciato il segno solo per la Sagrada Familia. In precedenza, infatti, l’architetto si è occupato anche di altre opere, sia pubbliche che private, destinate a diventare tra le più celebri in assoluto.

Se vuoi visitare Barcellona come si deve, non puoi fare a meno di completare l’itinerario “alla scoperta di Gaudì” con almeno altri tre luoghi simbolo a lui legati:

1) Parc Güell: parco pubblico dove si mischiano elementi naturali e architettonici, come i due padiglioni d’ingresso, la salamandra posta sullo scalone, la sala ipostila con le 86 colonne doriche, Plaza de la Naturaleza con il parapetto ondulato che funge anche da panchina…e molto altro ancora;

2) Casa Milà o “La Pedrera”: edificio di sei piani, con tre facciate differenti, ma accomunate da un caratteristico aspetto roccioso, dove le finestre richiamano la forma di grotte naturali;

3) Casa Batllò: ricca di mosaici e vetrate colorate, oltre a forme arcuate e sinuose, richiama atmosfere magiche e fiabesche, grazie ai caratteristici balconi e a un’infinità di elementi decorativi (molto spesso simbolici).

5-cose-da-vedere-visitare-Barcellona

Cosa vedere a Barcellona: Parc Guell

 

3) Mercato della Boqueria

 

Passeggiando per Barcellona non potrai fare a meno di passare per La Rambla, la via più famosa e caratteristica della città: tutta pedonale, si estende per oltre 1 km fino al porto antico, e si distingue per il proprio carattere vivo e colorato, fatto di bancarelle, artisti di strada, mosaici (attenzione, però anche ai borseggiatori).

È proprio lungo la Rambla che troverai il Mercato della Boqueria, tappa obbligatoria non solo per le sue origini (si tratta di uno tra i più antichi mercati della Spagna) ma anche per ciò che vi puoi trovare ancora oggi: frutta, verdura, carne, pesce, dolci e sfiziosità.

Alla Boqueria vi sono davvero prodotti alimentari di tutti i tipi, anche caratteristici e difficili da reperire altrove. Un modo per visitare un luogo caratteristico ma, al tempo stesso, approfittare dell’occasione per guastare qualche cibo delizioso.

4) Quartieri di Barcellona: Barrio Gotico e Barceloneta

 

Barcellona si compone di 10 distretti e 73 quartieri (barrios) in totale: impossibile vederli tutti, specie se in pochi giorni, ma almeno un paio di questi vale la pena visitarli.

Il Barrio Gotico è quello dove è ancora più visibile l’anima catalana della città. Tra vicoli, palazzi, edifici caratteristici e piazzette, potrai ammirare anche diversi luoghi simbolo di Barcellona: Plaza Real, il Municipio, Palazzo della Generalità di Catalogna, oltre alla splendida Cattedrale di Santa Eulalia.

Degno di nota anche Barceloneta, quartiere che si affaccia sul mare e che, un tempo, era soprattutto il barrio dei pescatori. Oggi è diventata una delle mete più gettonate dai turisti, anche grazie ai tanti bar e ai ristoranti dove mangiare il pesce più buono della città.

A Barceloneta, inoltre, puoi trovare il Museo d’Història de Catalunya e uno degli Acquari più grandi d’Europa.

 

5) Museo Picasso

 

Se visitando Barcellona non vuoi rinunciare a una “full immersion” nel campo della pittura e dell’arte, il Museo Picasso è il luogo perfetto per te.

Qui puoi trovare, infatti, la più grande collezione dell’artista spagnolo, con più di 4 mila opere originali (risalenti soprattutto agli anni della gioventù, che Picasso trascorse proprio a Barcellona).

È possibile visitare il Museo Picasso gratis:

  • agli Under 18;
  • la prima domenica di ogni mese (dalle 9 alle 19);
  • ogni giovedì sera (dalle 18 alle 21.30).

 

Cosa visitare a Barcellona – EXTRA

 

In questa sezione abbiamo riportato, brevemente, altri 4 luoghi di Barcellona che vale la pena tenere in considerazione. Magari alcuni di questi li puoi preferire ad altri di cui abbiamo parlato in precedenza: in questo modo, se hai qualche giorno in più a disposizione o vuoi crearti un itinerario più ampio, puoi avere qualche ulteriore spunto:

– Basilica di Santa Maria del Mar: risalente al 1300, si tratta di uno dei migliori esempi del gotico catalano;

– Camp Nou: affascinante stadio del Barcellona, uno dei club calcistici più titolati e famosi al mondo;

– Fondazione Mirò: dove ammirare le principali opere di Juan Mirò, oltre a più di 10 mila tra sculture, dipinti e tappezzerie;

– Fontana Magica di Montjuïc: imperdibile spettacolo (gratuito) di acqua, luci e musica, che si tiene ogni settimana.

Ti piace viaggiare e visitare nuove città? Scopri subito 5 cose da vedere se vuoi visitare Londra.

14 Condivisioni

scritto da

Alessandro Lerin

Blogger e copywriter, trasformo in concetti concreti ciò che interessa agli utenti. Supporto inoltre piccole e medie imprese che vogliono mettere in evidenza i propri punti di forza.

Comments

comments

Post Raccomandati