0 Condivisioni

Il Bonus Energia 2019 è uno strumento di sostegno per le famiglie che vivono una situazione di disagio economico o fisico, o per quelle più numerose.

Si parla molto di questo “sconto in bolletta”, tuttavia sono davvero poche le persone che lo richiedono. Infatti, circa 4 milioni di italiani potrebbero beneficiarne, ma sono pochi coloro che lo sfruttano realmente.

Un supporto economico, per affrontare le numerose spese che incombono sul nucleo famigliare, è importante per tutti. Però, per richiedere il bonus energia è necessario possedere i requisiti necessari.

Ti è sorto il dubbio e pensi di poterlo richiedere anche tu? Vediamo nel dettaglio cos’è e come funziona il bonus energia, chi può richiederlo e come presentare la domanda.

 

Bonus Energia 2019: cos’è e chi ne ha diritto

 

Introdotto dal Governo, con il Decreto Ministeriale del 28 Dicembre 2007 e reso operativo dall’ARERA, il bonus energia mira a fornire un supporto economico alle famiglie più bisognose.

Si tratta di uno strumento a sostegno del reddito ed è uno sconto che il tuo fornitore di energia elettrica applica direttamente in bolletta. Quindi, non è un’agevolazione fiscale, ma una vera e propria compensazione della spesa sostenuta per luce e gas.

Per richiedere l’applicazione del bonus energia 2019 è necessario che tu possieda specifici requisiti:

  • avere un contratto di fornitura luce e gas attivo come cliente domestico, che sia diretto oppure condominiale;
  • essere intestatario di un contratto di fornitura elettrica solo per l’abitazione di residenza.

 

Ora, se sei intestatario di un contratto attivo, il passo successivo è procedere con l’attestazione ISEE. Questo modello è necessario per verificare la capacità economica di un cittadino e stabilire se ha il diritto di accedere a determinati servizi, tariffe, agevolazioni o esenzioni.

Per beneficiare del bonus energia 2019 le soglie ISEE previste sono:

  • non superiore a 8.107,50 euro, per nucleo familiare con meno di 3 figli.
  • inferiore a 20.000,00 euro, per nucleo familiare con più di 3 figli.

 

Ogni nucleo familiare, in possesso dei requisiti necessari, può richiedere il bonus per disagio economico, sia per la fornitura di energia elettrica che per la fornitura di gas.

 

Bonus Elettrico per disagio fisico

 

Il bonus energia 2019 è rivolto anche ai nuclei familiari che si trovano ad affrontare una situazione di disagio fisico. Rientrano in questa categoria tutte le famiglie con un malato grave che necessita di apparecchi elettromedicali indispensabili per vivere.

In questo caso dovrai giustificare la richiesta tramite un certificato ASL che attesti:

  • la necessità di utilizzare un determinato apparecchio;
  • il tipo di apparecchio e l’indirizzo dov’è installato;
  • da quanto tempo viene utilizzato.

 

Se in casa vive una persona con condizioni di salute tali da poter richiedere il bonus per disagio fisico, sappi che è cumulabile con il bonus per disagio economico. Dunque, puoi richiederli entrambi.

 

Bonus Elettrico e Reddito di Cittadinanza

 

Un’altra novità, rispetto agli anni passati, riguarda tutte quelle persone che percepiscono il Reddito di Cittadinanza (Rdc). Come nel caso del bonus per disagio fisico, poter usufruire del Reddito di Cittadinanza non rappresenta un limite.

Infatti, l’articolo 5, comma 7 del Decreto-Legge in materia di Reddito di Cittadinanza e pensioni, parla proprio di “richiesta, riconoscimento ed erogazione del beneficio”. Tutte le agevolazioni relative alle tariffe elettriche riconosciute alle famiglie economicamente svantaggiate e quelle relative alla fornitura di gas naturale, sono estese anche ai beneficiari del Reddito di Cittadinanza.

Quindi, se ti trovi in questa situazione, con la documentazione necessaria, potrai inoltrare la richiesta e usufruire del bonus energia 2019.

 

Come richiedere il Bonus Energia 2019

 

Il bonus luce e gas è gestito dall’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA) con la collaborazione dei Comuni.

Le opzioni per richiedere il bonus sono 2: recarti presso il Comune di appartenenza, oppure in un CAF. Naturalmente, dovrai presentarti con tutti i documenti e i moduli necessari:

  • documento d’identità valido;
  • bolletta luce e/o gas dov’è riportato il codice POD (per l’elettricità), la potenza impegnata o disponibile della fornitura, e il codice PDR nel caso del gas;
  • modulo A per fare una nuova domanda o il rinnovo;
  • allegato CF per la composizione del nucleo familiare;
  • allegato FN per le famiglie numerose;
  • dichiarazione ISEE valida.

 

Se non puoi recarti fisicamente, hai la possibilità di compilare il modulo per delegare una terza persona.

Puoi controllare comodamente lo stato di avanzamento della pratica chiamando il numero verde 800.166.654, oppure sul sito dedicato: Bonus Energia, (www.bonusenergia.anci.it) nella sezione riservata.

Considera che la richiesta è verificata dal Comune e poi dal Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle Tariffe Energetiche (SGAte). Dunque, le risposte non sono immediate, poiché l’iter burocratico necessita dei suoi tempi.

Nel momento in cui la tua domanda viene accettata, su ogni bolletta verrà applicato lo sconto previsto, suddiviso nell’arco dei 12 mesi successivi.

 

Rinnovo del bonus energia

 

Il bonus energia ha una validità di 12 mesi. Quindi, ogni anno, un mese prima della scadenza, dovrai recarti con tutta la documentazione necessaria al CAF o in Comune. Se non è cambiato nulla dall’anno precedente potrai compilare il modulo per il rinnovo semplificato, in caso contrario dovrai compilare il modulo A.

Chiaramente, la dichiarazione ISEE dovrà essere aggiornata ogni anno.

 

Quanto risparmi con il Bonus Energia 2019?

 

Arriviamo al nocciolo della questione: a quanto ammonta lo sconto del bonus energia 2019?

La risposta dipende dal tipo di bonus richiesto: disagio economico o fisico. Ogni anno l’ARERA può aggiornare il valore dei bonus. Attualmente, l’agevolazione del bonus elettrico per disagio economico prevede uno sconto che varia in base al numero di componenti della famiglia anagrafica:

  • 132,00 euro per i nuclei familiari composti da 1-2 componenti;
  • 161,00 euro per i nuclei familiari composti da 3-4 componenti;
  • 194,00 euro per i nuclei familiari composti da più di 4 componenti.

 

L’agevolazione del bonus elettrico per disagio fisico, invece, è regolata da più parametri: la potenza contrattuale, il tipo di apparecchio salvavita e il tempo giornaliero di utilizzo. Dunque, il bonus è articolato su 3 livelli, in base a quanto certificato dalla ASL e alla potenza installata:

  • per contratti fino a 3 kW: fascia minima 204 euro, fascia media 336 euro, fascia massima 486 euro;
  • per contratti superiori a 3 kW (da 4,5 kW in su): fascia minima 478 euro, fascia media 605, fascia massima 732 euro.

 

bonus-energia-2019-info-utili-bonus-elettrico

Bonus Energia 2019: strumento di sostegno per le famiglie

 

Bonus gas 2019

 

Anche il bonus gas naturale viene stabilito dall’ARERA, e può farti risparmiare fino al 15% sulla spesa media annua presunta. Le soglie ISEE per averne diritto sono le stesse del bonus elettrico 2019 e l’importo dipende da:

  • tipologia di utilizzo del gas;
  • tipo di contatore (non superiore a G6);
  • numero di componenti del nucleo familiare;
  • zona climatica di residenza.

 

Sul sito dell’ARERA è possibile calcolare l’importo del rimborso in base al Comune di residenza. Tuttavia, va detto che il bonus gas è riconosciuto solo per utenze fornite con gas metano naturale gestito da un distributore di rete.

Dunque, non hai diritto allo sconto in bolletta se la fornitura di gas avviene tramite bombola o a GPL.

 

Bonus Energia 2019: inizia a risparmiare subito

 

La pressione fiscale e la crisi economica possono incidere sul bilancio familiare. Tuttavia, come hai visto, esistono diversi incentivi statali che ti permettono di risparmiare.

Sia che tu possa rientrare nei requisiti necessari per richiedere il bonus energia 2019 oppure no, puoi iniziare a risparmiare subito sulle bollette. La scelta del fornitore luce e gas è il primo passo per garantirti una spesa adeguata ai consumi e alle tue necessità economiche.

Possiamo affiancarti nella scelta del contratto luce e gas più adatto a te: contattaci oggi stesso per sapere quanto puoi risparmiare e ricevere tutte le informazioni di cui hai bisogno. Oppure, guarda subito le nostre vantaggiose offerte luce e gas che abbiamo pensato per agevolarti nella gestione economica della tua casa.

0 Condivisioni

scritto da

Alessandro Lerin

Blogger e copywriter, trasformo in concetti concreti ciò che interessa agli utenti. Supporto inoltre piccole e medie imprese che vogliono mettere in evidenza i propri punti di forza.

Comments

comments

Post Raccomandati