0 Condivisioni

Ci pensi spesso: sai che potresti risparmiare sulla bolletta, ma capire quale sia il miglior fornitore di energia elettrica è tutt’altro che semplice.

Per iniziare a fare una cernita delle compagnie elettriche che operano all’interno del mercato libero, puoi confrontare le offerte luce e guardare il costo del kWh. Tuttavia, online trovi informazioni di ogni genere. Dovresti sempre filtrarle e ponderarle, per adattarle alle tue esigenze, prima di sottoscrivere un contratto.

Quindi, consigliarti quale fornitore scegliere non può ridursi a un semplice elenco di nominativi e il relativo confronto di tariffe. Le offerte possono cambiare e sono soggette a possibili promozioni. Spesso sono articolate e complesse, vanno interpretate e personalizzate.

La scelta perfetta puoi farla solo se sai cosa valutare, senza soffermarti al singolo costo per kWh. Lo scopo di questo articolo è proprio questo: aiutarti a scegliere il miglior fornitore di energia elettrica per te.

 

Miglior fornitore di energia elettrica nel mercato libero: pro e contro

 

Il fornitore di energia elettrica deve essere un partner affidabile, che sappia garantirti un’offerta luce conveniente, ma anche un servizio clienti rapido ed efficace.

Oggi, non c’è solo il Servizio Elettrico Nazionale, che opera nel mercato tutelato, con tariffe fissate dall’autorità per l’energia (ARERA). Il mercato libero dell’energia ha spalancato le porte verso un’ampia gamma di scelte e opportunità, per privati e imprese.

Inoltre, il mercato di maggior tutela sparirà a partire dal 2020 e il mercato libero sarà l’unica opzione disponibile. Un motivo in più per non farsi trovare impreparati e imparare a confrontare le tariffe e i servizi, per sapere cosa valutare nel confronto tra decine di compagnie luce e gas.

Dunque, quali sono i pro e i contro nella liberalizzazione del mercato dell’energia e perché ti permette di scegliere il miglior fornitore per te?

Il mercato libero ha portato alla concorrenza tra più fornitori generando 2 vantaggi:

  • riduzione dei prezzi;
  • aumento della qualità dei servizi.

 

Purtroppo, il contro è che addentrarsi nei meandri delle offerte luce non è affatto semplice e intuitivo.

Ecco cosa dovresti considerare prima di affidare le tue utenze a una società di energia elettrica. Da questa scelta dipende la possibilità di poter risparmiare in bolletta a fine mese ed evitare spiacevoli situazioni.

 

Cosa valutare per scegliere il miglior fornitore di energia elettrica

 

La scelta del gestore di energia elettrica più conveniente dipende dalle tue abitudini di consumo e dalle esigenze personali, come i servizi aggiuntivi o le modalità di pagamento desiderate. Sono fattori importanti che devono essere considerati, così come la possibilità di poter scegliere una tariffa che preveda prezzi diversi in base alle fasce orarie.

Invece, molte persone vorrebbero cambiare fornitore luce e gas, ma non lo fanno, perché non sanno bene come leggere la bolletta e confrontare le tariffe. Oppure, non sanno che il cambio fornitore è semplicissimo e gratuito. Il timore di commettere errori o di essere truffati inibisce la possibilità di cambiare e risparmiare.

Nel mercato libero è possibile scegliere offerte che possono farti risparmiare cifre importanti e inutili grattacapi. Ecco gli elementi essenziali che dovresti valutare nella scelta del fornitore di energia elettrica meno caro per le tue esigenze.

 

Costo del kWh

 

Il costo del kWh rimane la prima cosa da valutare. Puoi calcolare facilmente quello che hai pagato per ogni kWh consumato, a prescindere dal tipo di tariffa scelta quando hai sottoscritto il contratto.

Dunque, in bolletta, tra i dati e le comunicazioni indicate, trovi la voce “spesa per la materia energia”. Dividi l’importo per il numero di kWh consumati, che trovi sotto la voce “Consumo fatturato”.

Fai questa semplice operazione anche sulle ultime bollette e ti renderai conto di quanto ti costa un kWh. Con il prezzo in euro al chilowattora, puoi fare un confronto rispetto alle tariffe offerte dai diversi fornitori.

 

Servizio clienti efficiente e portale online dedicato ai clienti

 

Questo è l’aspetto che terrorizza più di tutti: hai una domanda, un problema da risolvere e nessuno con cui parlare. Ecco perché l’efficienza del servizio clienti è fondamentale nella scelta di un fornitore luce e gas.

Assicurati di poter contare su un call center gratuito, con operatori competenti. Persone gentili, che sappiano aiutarti a effettuare le operazioni, come una voltura, o fornirti informazioni sulla bolletta, in poco tempo.

Se sei particolarmente tecnologico, guarda se il fornitore offre un servizio di chat online sul suo sito web. Oppure, se mette a disposizione un portale con area riservata. In questo modo, puoi controllare le tue bollette, richiedere operazioni sulla fornitura e comunicare direttamente con personale qualificato, ovunque tu sia.

 

Trasparenza delle offerte e delle condizioni

 

La trasparenza dell’offerta è sintomo di chiarezza e onestà. L’offerta deve essere semplice da capire e senza sorprese in bolletta. Per essere sicuro di questo dovrai indagare un po’, per cogliere i rumors attorno al fornitore.

Non fermarti alla prima informazione e cerca di capire se può essere il miglior fornitore di energia elettrica per le tue esigenze.

Guarda se il fornitore luce e gas è presente anche sui social network. Osserva come interagisce con i suoi clienti. L’aspetto più rilevante non è l’assenza di errori, ma il come vengono risolti. Se un fornitore è attivo e interagisce sui social network, puoi essere sicuro che sta lavorando per curare le esigenze di tutti i suoi clienti.

 

Modalità di pagamento

 

Quando ti appresti a scegliere un nuovo fornitore luce e gas sei tu che decidi come vuoi fare i pagamenti. Ovvero, puoi scegliere il fornitore che ti dà la possibilità di scegliere la modalità di pagamento che ti è più comoda. Che sia con bollettino postale o tramite addebito su conto corrente, assicurati di poter avere l’opzione che desideri.

Guarda se puoi sottoscrivere delle offerte web, con pagamento automatico sul conto corrente bancario. Di solito sono le più economiche e pratiche da gestire, tramite l’invio di bollette web, direttamente nella tua area riservata sul portale del fornitore.

 

Presenza sul territorio del fornitore luce e gas

 

La presenza web e la disponibilità di strumenti fruibili con facilità, da qualsiasi luogo in cui ti trovi, è fondamentale. Tuttavia, potresti voler parlare di persona con gli operatori. Se anche tu sei tra questi, verifica la presenza sul territorio del fornitore che stai valutando.

Non tutti i gestori di energia elettrica hanno dei negozi. Però, la presenza capillare sul territorio è garantita da una rete commerciale di consulenti luce e gas, che possono affiancarti nella scelta più adatta a te.

 

come-scegliere-miglior-fornitore-energia-elettrica

Come scegliere il miglior fornitore di energia elettrica? Ecco tutti i fattori da considerare

 

Qual è il miglior fornitore di energia elettrica?

 

Dissipare i dubbi che adombrano la scelta del fornitore luce adatto alle tue esigenze di consumo, richiede attenzione. Per fare una scelta vantaggiosa in un mercato così complesso, come quello dell’energia, è necessario analizzare ogni voce contrattuale e ogni punto che abbiamo visto insieme.

Dunque, se vuoi scegliere il miglior fornitore di energia elettrica per te non fermarti davanti al singolo prezzo per kWh. Prendi in considerazione il servizio clienti, le tue esigenze personali e le abitudini di consumo.

Se hai necessità di ulteriori delucidazioni, contattaci per una consulenza personalizzata. Oppure, scopri subito le nostre offerte luce e gas, studiate per agevolarti nella gestione delle utenze e farti risparmiare in bolletta.

0 Condivisioni

scritto da

Alessandro Lerin

Blogger e copywriter, trasformo in concetti concreti ciò che interessa agli utenti. Supporto inoltre piccole e medie imprese che vogliono mettere in evidenza i propri punti di forza.

Comments

comments

Post Raccomandati