Il nuovo contatore elettronico del gas è più preciso, veloce e intelligente. Consente al tuo fornitore la telegestione per il controllo a distanza e la lettura da remoto, per limitare l’invio delle temute bollette di conguaglio.

Addio quindi al caro e vecchio contatore meccanico: al suo posto, un display elettronico luminoso e intuitivo. Un ammodernamento necessario, che ti consentirà di visualizzare tutti i dati utili per una corretta gestione dei tuoi consumi.

Dunque, se ti hanno appena installato un nuovo contatore, o sei in attesa e vuoi essere preparato al cambiamento, questo articolo è quello che ti serve. Vediamo insieme come funziona il contatore elettronico del gas, come avviene la sostituzione e quali informazioni utili può fornirti, per eventuali operazioni di subentro o voltura.

 

Contatore elettronico gas: la gestione smart delle informazioni

 

Nell’era del digitale, anche i contatori del gas diventano smart: gli apparecchi elettronici di nuova generazione sono pensati proprio per modernizzare la rete di distribuzione del gas.

La sostituzione è iniziata nel 2016 in seguito alla delibera dell’Autorità per l’Energia, n. 631/2013/R/gas del 27 dicembre 2013. Tuttavia, il processo non si è ancora concluso.

Il contatore elettronico del gas ti consente di leggere attraverso il display digitale molti dati utili, come:

  • consumi reali;
  • codice PDR (Punto di Riconsegna), un dato che identifica in modo univoco il punto fisico in cui il gas viene consegnato;
  • matricola del contatore;
  • stato della valvola;
  • portata massima;
  • segnalazione di eventuali problemi.

 

Il funzionamento dei nuovi contatori elettronici è analogo a quelli tradizionali. Tuttavia, le nuove tecnologie consentono la lettura automatica da remoto e l’emissione di bollette del gas che rispecchiano i consumi reali. Nonostante questo, ti consigliamo di monitorare sempre i tuoi consumi e di eseguire l’autolettura periodica, poiché eventuali malfunzionamenti sono comunque possibili.

Per fare l’autolettura ti basta premere il pulsante verde per accendere il display e cliccare 3 volte il tasto blu, situato appena sotto a quello verde. Le cifre da considerare sono quelle prima della virgola, senza contare gli zeri iniziali. Pochi secondi e la lettura del contatore elettronico del gas è fatta. Ora, vediamo nel dettaglio come funzionano i nuovi contatori.

 

Come funziona il nuovo contatore

 

Il principio di funzionamento del contatore elettronico è rimasto lo stesso. All’interno dell’apparecchio, due scomparti, di identico volume, si riempiono e svuotano a ogni ciclo di passaggio del gas, mentre appositi sensori rilevano i consumi al posto del vecchio e analogico totalizzatore numerato.

Oltre alla lettura da remoto, alcuni modelli sono dotati di un’elettrovalvola che consente la chiusura del gas a distanza. In questo modo, nel caso di morosità o di recesso del contratto, non sarà più necessario procedere all’applicazione del sigillo.

Il design semplice, con un display digitale e pochi tasti, è pensato per un utilizzo intuitivo. Il nuovo schermo luminoso ti consente di leggere e conoscere i tuoi consumi in tempo reale e molte altre informazioni utili, non connesse ai consumi.

Per esempio, il numero di matricola del contatore elettronico del gas viene riportato in maniera chiara sullo schermo e indica il codice identificativo del tuo apparecchio, costituito da lettere e numeri. I modelli di contatori in circolazione sono vari, dunque la matricola può essere posizionata in zone diverse, ma sempre ben visibili.

Sul contatore, poi, puoi leggere il codice PDR (Punto di Riconsegna) che indica la zona in cui è stato installato il contatore. Viene assegnato nel momento in cui è attivo l’allaccio luce e gas. Il PDR è composto da 14 cifre che permettono di riconoscere l’utente e il distributore. Per qualsiasi procedura, dal subentro alla voltura, non dovrai più impazzire alla ricerca di numeri o codici, tutto sarà sotto il tuo controllo. Fantastico, non è vero?

Tuttavia, ti starai chiedendo quanto ti costerà questa innovazione e se sei obbligato a installare un nuovo contatore, oppure no. Scopriamolo subito.

 

Sostituzione contatore gas: come avviene e quanto costa

 

L’installazione del nuovo contatore non dipende dal tuo fornitore di luce e gas. Bensì, è il distributore di zona, proprietario dell’apparecchio, che si fa carico di contattarti e comunicarti giorno e fascia oraria in cui avverrà la sostituzione del contatore.

Il distributore locale è obbligato dall’ARERA a sostituire i contatori tradizionali con contatori elettronici, definiti “smart meter gas” e abilitati alla telelettura e telegestione. L’intervento non dura molto, ma è probabile che per almeno un paio di ore la fornitura di gas sarà sospesa, per garantire la sicurezza dei tecnici.

La sostituzione del contatore è gratuita. Tuttavia, dovrai essere presente, o delegare qualcuno, per sottoscrivere la documentazione prevista e ritirare il libretto con le istruzioni del nuovo apparecchio.

Per prevenire eventuali truffe da parte di malintenzionati, ricorda che il distributore è tenuto a darti almeno 10 giorni di preavviso, con comunicazione scritta. Non è richiesto alcun costo, né la visione di bollette del gas.

I tecnici, riconoscibili dal tesserino della società distributrice, devono solo eseguire la sostituzione del contatore e farti firmare il verbale dove sarà indicato anche il consumo rilevato sul vecchio contatore.

contatore-elettronico-gas

Sostituzione del vecchio contatore gas: come avviene e quanto costa

 

Contatore elettronico gas: una gestione più consapevole dei tuoi consumi

 

I vantaggi del nuovo contatore del gas sono palesi. Ti consente di monitorare con precisione i tuoi consumi, e il telecontrollo da remoto permette interventi e diagnosi immediate.

Il display elettronico offre una visione rapida delle informazioni, con cui puoi fare valutazioni accurate e consapevoli, per cercare il fornitore luce e gas più adatto alle tue esigenze. Soprattutto ora, che si parla della fine del mercato tutelato.

In fondo, cambiare fornitore è una procedura semplice e gratuita. Perché non cogliere nuove opportunità?

Gruppo Sinergy ti accompagna alla scoperta di tutte le informazioni necessarie per risparmiare sulle bollette e gestire i tuoi consumi senza stress.

Lo facciamo ogni giorno, con il nostro blog e con un servizio clienti affidabile, sempre a tua disposizione. Se non sei ancora nostro cliente, contattaci senza impegno, oppure scopri subito le nostre migliori offerte luce e gas.

scritto da

Alessandro Lerin

Blogger e copywriter, trasformo in concetti concreti ciò che interessa agli utenti. Supporto inoltre piccole e medie imprese che vogliono mettere in evidenza i propri punti di forza.

[fbcomments]
Post Raccomandati