Filippo Piccoli ospite di Salotto Gialloblu

"Visibilità e affidabilità elementi imprescindibili. In futuro confido in una crescita e di essere ancora vicino ai colori gialloblù"

Ospite di Salotto Gialloblu, podcast promosso dall’Hellas Verona e disponibile su Spotify (http://bit.ly/salotto-gialloblu-filippo-piccoli), l’amministratore delegato e fondatore di Gruppo Sinergy Filippo Piccoli ha parlato della sua passione gialloblù e dell’importante rapporto instaurato col club scaligero.

Ai microfoni di Matteo Viscione, è stata sottolineata tra le altre la rilevanza della partnership che ha preso il via nel 2018: “In primis da appassionato, essere al fianco di questa società rappresenta un’emozione ed un grande orgoglio. L’Hellas è la squadra per cui tifo sin da bambino, vedere il logo della mia azienda su quelle maglie riempie di gioia. A livello professionale, l’accostamento del marchio ad un club di Serie A, soprattutto in un momento sportivo soddisfacente come quello attuale, garantisce grande risonanza all’impresa e ai suoi servizi”.

Un rapporto che si sta allargando nel tempo: “L’obiettivo è diventare un punto di riferimento per tutti i tifosi veronesi. Operiamo in un settore dove ogni cittadino del mondo corrisponde ad un potenziale cliente, perché tutti usufruiscono di luce e gas. Vogliamo diventare un partner a 360 gradi, mettere in atto un’operazione di tale livello fa parte di un ambizioso piano industriale. Il traguardo da raggiungere è pari a 100mila clienti sul territorio italiano entro dicembre 2022: in un mercato così competitivo, visibilità ed affidabilità sono elementi imprescindibili”.

“Ho abbracciato quest’avventura in un periodo in cui la situazione ambientale non era proprio favorevole, ma lavorando a stretto contatto con la società Hellas Verona ho trovato attenzione nei confronti dei partner, delle loro evoluzioni. Oggi fare calcio è molto difficile, ma il club allo stato attuale è patrimonializzato, sostenibile e dotato di una sede di alto livello”, prosegue Piccoli.

La collaborazione si è allargata ed è tuttora attiva nel panorama del calcio femminile: “Si tratta di un modello che ha grandi prospettive di crescita, nonostante nel territorio sia presente un legame viscerale con la squadra maschile. I passi che si stanno compiendo sono di rilievo, per questo sono attento all’evoluzione, ci credo molto e fornisco un contributo attivo. In futuro confido in una crescita aziendale, con l’augurio di essere ancora vicino questi colori”.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terze parti (tecnici e di profilazione) per migliorare la tua esperienza di navigazione e fornirti un servizio in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni di questi cookie clicca qui. Cliccando, chiudendo questa finestra oppure continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.