Se pensi che i videogiochi siano un intrattenimento per lupi solitari, stai per scoprire che non è così. Alle persone piace vedere gli altri giocare e il successo di Twitch TV ne è la prova inconfutabile.

Dimentica lo stereotipo del gamer incallito, solo e blindato nella propria stanzetta. Oggi, ad assistere alle imprese dei giocatori c’è tutto il mondo. La piattaforma streaming di Amazon infatti sta spopolando facendo leva sull’attrattiva irresistibile delle personalità dei videogiochi. È un modello di business impensabile solo fino a pochi anni fa: un servizio online utilizzato per trasmettere video live o preregistrati, che le persone adorano guardare. E pagano pure per farlo.

Quasi tutti i videogiochi, di qualsiasi genere, possono essere trasmessi e visualizzati su Twitch. È possibile assistere a tornei in cui i videogiocatori si sfidano, per essere guardati da altri spettatori, con tanto di commenti e notizie dal vivo. Un’esperienza coinvolgente che attira l’attenzione di milioni di utenti ogni giorno.

Se la passione per i videogiochi sta crescendo in te, devi assolutamente sapere come funziona Twitch e provare questa nuova dimensione videoludica.

 

Che cos’è Twitch TV

 

Twitch TV è una piattaforma di livestreaming dove puoi trovare i gameplay in diretta o in replica. Insomma, è il paradiso per tutti gli appassionati di videogiochi. Se sei indeciso sull’acquisto di un gioco, vuoi discuterne tramite chat con altri utenti e farti un’idea precisa, Twitch è il luogo giusto per toglierti qualsiasi dubbio.

Potresti pensare che sia simile a You Tube, ma non è così. L’interattività, il rapporto tra creator e follower, la solida community, creata anche grazie alle funzionalità della piattaforma, ne fanno un prodotto unico. Una piattaforma videoludica di successo, amata soprattutto dalla generazione Z, i nati tra metà degli anni ’90 e l’anno 2010, che infatti spopolano su Twitch.

Proprio per questo, parlare di gaming livestreaming può risultare riduttivo. È infatti l’intrattenimento alla base del successo di Twitch. Gli streamer sono l’anima pulsante della piattaforma, non semplici videogiocatori in diretta, ma veri e propri protagonisti di uno show.

Per capirne la portata, ti basta sapere che ci sono dirette seguite da più di tre milioni di utenti e a qualsiasi orario ci si colleghi, c’è sempre una diretta da seguire. Impossibile annoiarsi.

 

Come creare un account su Twitch Tv

 

Twitch è gratuito, gli spettatori non sono obbligati a registrarsi per poter visualizzare i video. Tuttavia, sarà visibile la pubblicità e non sarà possibile utilizzare le funzionalità avanzate della piattaforma.

Creare un account Twitch è molto semplice: basta scegliere un nome utente, la password, inserire la data di nascita e un indirizzo e-mail. Il tuo profilo base gratuito sarà pronto in pochi istanti e avrai accesso ad alcune funzioni tra cui:

  • poter utilizzare la chat;
  • scegliere chi seguire;
  • ricevere notifiche per sapere quando uno streamer è online;
  • supportare i tuoi streamer preferiti con donazioni o un abbonamento;
  • streammare, cioè fare delle dirette.

 

 

Twitch TV

Creare un account Twitch è molto semplice, provare per credere.

 

 

La versione a pagamento: Twitch Prime

 

Se il profilo base non dovesse bastarti, hai la possibilità di avere anche un account Twitch Prime. Devi solo collegare il tuo profilo all’abbonamento di Amazon Prime, che comprende anche Prime Reading, Amazon Prime Video, Prime Music e la spedizione gratuita in un giorno su moltissimi prodotti.

Ma quali sono i vantaggi di un account Twitch a pagamento? Tra le varie funzionalità aggiuntive puoi:

  • accedere ai contenuti gratuiti selezionati da Twitch ogni mese;
  • ricevere delle ricompense;
  • utilizzare emoticon, skin esclusive, personaggi, potenziamenti per i tuoi giochi preferiti;
  • avere opzioni di colore aggiuntive per i messaggi che invii;
  • avere la spunta blu, il badget Prime Chat;
  • eliminare la pubblicità, senza che ciò comprometta i guadagni come streamer;
  • estendere il tempo di archiviazione delle trasmissioni fino a 60 giorni invece dei 14 giorni standard;
  • ricevere un abbonamento gratuito al canale del tuo streamer preferito.

 

Quindi, la scelta tra un profilo base e un profilo prime dipende dal tipo di utilizzo che ne fai e da quanto la passione per i videogiochi ti appartenga. Non solo, tutte le funzioni accessorie a cui hai diritto con l’account premium sono da inquadrare nell’ottica della community. Permettono infatti di creare un rapporto sempre più diretto e personale con il creator, una delle chiavi sui cui Twitch ha creato il suo successo.

 

Si può guadagnare con Twitch?

 

La risposta è sì, e ci sono diversi modi per monetizzare attraverso la piattaforma.

Gli streamer possono guadagnare sia attraverso le sottoscrizioni al proprio canale che con le donazioni fatte dai follower tramite i bit. Ovvero, la moneta virtuale che gli utenti acquistano e usano per sostenere i propri giocatori preferiti. Ma, i guadagni possono derivare anche dalla vendita di giochi sulla piattaforma, per cui lo streamer riceve una percentuale sulla vendita in affiliazione.

Per accedere al sistema di monetizzazione di Twitch è però necessario diventare affiliati e rispettare determinati requisiti, tra cui avere:

  • almeno 500 minuti totali di trasmissione negli ultimi 30 giorni;
  • almeno 7 giorni di trasmissione unici negli ultimi 30 giorni;
  • una media di 3 o più spettatori simultanei negli ultimi 30 giorni;
  • almeno 50 follower.

 

Come vedi, non si tratta di requisiti troppo restringenti, se i videogiochi sono la tua passione, perché non provare?

 

Twitch tv: non solo videogiochi

 

In origine erano solo gli e-sports, oggi Twitch Tv offre canali che si occupano di molte altre tematiche: musica, talk show, viaggi e outdoor, quattro chiacchiere, eventi speciali, cibi e bevande. Tutto quello che può essere ripreso e trasmesso online, su Twitch TV trova la sua ragion d’essere.

Ad esempio, nel canale IRL “In Real Life” gli streamer raccontano la vita di tutti i giorni tramite il vlogging. Ovvero, un diario in formato video, che riprende le origini di Justin TV, la piattaforma da cui è nata Twitch. C’è poi la categoria Talk Show in cui si può parlare di un tema particolare, come la politica o il canale Creative dedicato alle arti creative e culinarie. Oppure, Music dove viene dato ampio spazio alla musica autoprodotta.

Come vedi anche se Twitch è ancora una piattaforma relativamente giovane, il team dietro le quinte ha fatto un ottimo lavoro nel creare una base di fan appassionati e fedeli. I numeri sono piuttosto impressionanti e destinati a crescere. Chi poteva immaginare che così tante persone fossero interessate ai videogiochi in live streaming?

Che si tratti di un hobby o di qualcosa che speri di trasformare in una carriera, ricorda che lo streaming su Twitch dovrebbe essere divertente: più ti diverti, maggiori sono le possibilità che lo facciano anche tutti quelli che ti guardano.

Se ti piacciono i videogiochi, ma pensi che Twitch non faccia per te, allora potresti scoprire Google Stadia. La piattaforma streaming pensata per chi vuole vedere i videogiochi in azione o desidera giocarci senza avere una console.

scritto da

Alessandro Lerin

Blogger e copywriter, trasformo in concetti concreti ciò che interessa agli utenti. Supporto inoltre piccole e medie imprese che vogliono mettere in evidenza i propri punti di forza.

[fbcomments]
Post Raccomandati