600 milioni di euro. Questa è la cifra prevista dal Decreto Rilancio per ridurre l’impatto delle bollette elettriche sulle piccole e medie imprese. Un provvedimento economico importante e realizzabile anche grazie al taglio degli oneri di sistema.

La pandemia di SARS-CoV-2 ha gettato le aziende in una crisi inaspettata e profonda. La manovra economica del Governo assume dunque i contorni di una vera e propria legge di bilancio, per sostenere la ripresa delle PMI danneggiate dall’emergenza Coronavirus.

L’intervento economico riguarda almeno 3,7 milioni di imprese e porterà a un risparmio tra il 20% e il 70% sulle utenze non domestiche. Cerchiamo di capire meglio in cosa consistano le misure per il taglio delle bollette e come l’ARERA le renderà operative.

 

L’ARERA rende operativo il taglio delle bollette elettriche per le PMI

 

Come previsto dall’articolo 30 del Decreto Rilancio, l’ARERA ha disposto i provvedimenti necessari al taglio delle bollette elettriche, con delibera 190/2020/R/eel del 26 maggio 2020.

Gli interventi coprono i mesi di maggio, giugno e luglio 2020. Lo scopo è mitigare le criticità dovute all’emergenza Coronavirus, senza creare distorsioni tra mercato libero e di maggiore tutela.

Dunque, le utenze non domestiche alimentate in bassa tensione, con potenza superiore a 3,3 kW, (esercizi commerciali, artigiani, professionisti, ecc.) non pagheranno la quota relativa alla potenza installata.

Sarà applicata solo una quota fissa ridotta e corrispondente a un livello di potenza impegnata fissato per convenzione a 3 kW. Il risparmio sarà parametrato al valore delle componenti tariffarie fisse applicate nel primo trimestre dell’anno, per punto di prelievo.

L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente calcola un risparmio di circa 70 euro al mese per le forniture elettriche con potenza erogata pari a 15 kW. In pratica, il provvedimento dovrebbe ridurre fino al 70% l’ammontare della bolletta elettrica per gli esercizi commerciali ancora costretti alla chiusura. Mentre le imprese che hanno già riaperto, dovrebbero riscontrare un risparmio tra il 20% e il 30% sulla spesa totale della bolletta.

Inoltre, le imprese che hanno già ricevuto le fatture relative ai consumi dell’energia elettrica di maggio, otterranno i conguagli dovuti entro la seconda fatturazione successiva.

Dunque, l’ARERA ha ridotto le tariffe delle componenti fisse, per le forniture non domestiche alimentate in bassa tensione. Ovvero, ha tagliato le bollette riducendo gli importi destinati a coprire i costi delle voci d’interesse generale, per il sistema elettrico nazionale: tariffe fisse di “trasporto e gestione del contatore” e “oneri generali di sistema”.

 

Taglio oneri di sistema

L’ARERA rende operativo il taglio delle bollette elettriche per le PMI.

 

Taglio delle bollette: cosa sono gli oneri di sistema e le spese di trasporto e gestione

 

Oltre al costo effettivo dei consumi di energia elettrica, in bolletta sono presenti delle tariffe fisse che non dipendono dal fornitore scelto. Sono spese che devi sostenere a prescindere dall’uso che fai della fornitura di corrente elettrica, e concorrono a formare l’importo totale fatturato. Tra queste figurano i costi di:

  • trasporto e gestione del contatore – costo applicato a tutte le categorie di utenze elettriche, a prescindere se hai sottoscritto un contratto nel mercato libero o di maggior tutela. Stabilito dall’ARERA e rappresentato come un’unica voce in bolletta, in realtà comprende una quota fissa, una relativa alla potenza impegnata e una riferita all’energia consumata.
  • oneri di sistema – costi aggiuntivi destinati a finanziare il sistema elettrico nazionale. Anche gli oneri di sistema sono stabiliti dall’ARERA e raggruppati in un’unica voce in bolletta. Sono formati da una quota fissa e una quota variabile in base alle caratteristiche della fornitura.

 

Queste 2 voci di spesa in bolletta sono proprio oggetto delle misure previste dall’art. 30 del Decreto Rilancio. Tuttavia, i provvedimenti riguardano solo le utenze non domestiche in bassa tensione, per contenere, in via transitoria, il costo dell’energia e supportare le PMI colpite dall’emergenza COVID-19.

Se invece sei interessato a eventuali iniziative per il taglio bollette delle utenze domestiche, abbiamo fatto il punto della situazione in questo articolo: Sospensione pagamento bollette e Coronavirus.

 

Taglio oneri di sistema: ripartire con il Decreto Rilancio

 

Il tessuto imprenditoriale italiano è intrecciato da tante piccole e medie realtà. Perciò, il Decreto Rilancio è una manovra che ha proprio l’obiettivo di rimettere in moto l’economia aiutando le PMI a rialzarsi. Il taglio degli oneri di sistema, e delle spese di trasporto e gestione, renderanno le bollette più leggere. Insieme a una burocrazia più snella, potrebbero facilitare la ripresa. Questo, per lo meno, è l’obiettivo del Governo.

Il taglio dei costi fissi è una soluzione che consente di supportare le imprese italiane e tutelare l’intero sistema di gestione dell’energia elettrica. Infatti, i 600 milioni destinati ai provvedimenti di riduzione degli oneri delle bollette serviranno a compensare proprio la riduzione delle tariffe.

Come previsto nel Decreto, il trasferimento delle risorse necessarie avverrà sul conto emergenza COVID-19, costituito dall’ARERA presso la CSEA, la Cassa per i servizi energetici e ambientali: il 50% entro 90 giorni dalla data di entrata in vigore del Decreto e il restante entro il 30 novembre 2020.

Risparmiare sulle bollette è un cruccio che attanaglia imprese e cittadini. Anche se i provvedimenti riguardano solo le PMI, tutti possono tagliare i costi delle bollette e gestire al meglio le proprie risorse economiche. L’importante è affidarsi a un fornitore unico di energia e gas che sia in grado di offrire tariffe competitive e un servizio clienti rapido e affidabile.

Gruppo Sinergy ti accompagna ogni giorno, con informazioni e suggerimenti, per aiutarti a prendere sempre le scelte più efficaci. Contattaci senza impegno, oppure scopri subito le nostre migliori offerte luce e gas per le aziende.

scritto da

Alessandro Lerin

Blogger e copywriter, trasformo in concetti concreti ciò che interessa agli utenti. Supporto inoltre piccole e medie imprese che vogliono mettere in evidenza i propri punti di forza.

[fbcomments]
Post Raccomandati